cliff-1Manca meno di un mese all’appuntamento annuale del Potteraduno organizzato da Giratempo Web che ha luogo ormai da 5 anni all’interno del Festival del Fumetto di Novegro (MI).

E il calendario di quel weekend (4 e 5 febbraio 2017), si preannuncia denso di appuntamenti imperdibili. Oltre alle consuete esposizioni degli stand tematici, ai giochi e agli intrattenimenti quali Il Ballo del Ceppo, ci saranno infatti due tavole rotonde e un workshop di disegno dedicati agli Animali Fantastici.

Si comincia il giorno 4, dalle ore 14 alle ore 15, con la tavola rotonda sui problemi della traduzione italiana, che vedrà presente Paola Cartoceti, già traduttrice per Fanucci de La Maga dietro Harry Potter e I Fantastici Mondi di Harry Potter, Emanuele Manco, curatore della più famosa testata online sul Fantastico FantasyMagazine e altri traduttori, al momento in via di definizione, che si sono occupati dei libri sul nuovo film editi da HarperCollins.

Il giorno 5 sarà invece la volta del workshop di disegno dell’illustratore di Bloomsbury, Cliff Wright, poliedrico artista britannico particolarmente noto per la sua opera di scrittore e illustratore nell’editoria per bambini, fra cui annovera anche due copertine per i romanzi di Harry Potter. Cliff ha infatti curato, per l’edizione britannica i disegni per Harry Potter and the Chamber of Secrets e Harry Potter and the Prisoner of Azkaban, rispettivamente secondo e terzo volume della serie. A lui si deve la versione ‘ufficiale’ della civetta Edvige, del castello di Hogwarts, della Ford Anglia, di Ron Weasley, dell’Ippogrifo e di Sirius Black nella sua forma animagica di cane.

Nel pomeriggio si svolgerà invece una tavola rotonda, sempre incentrata sugli Animali Fantastici nella loro doppia veste di nuovo film e di pseudobiblium, che vedrà partecipare la sottoscritta, Chiara Valentina Segré, Silvana De Mari e Paolo Gulisano.

Qui di seguito ulteriori dettagli su questi ultimi due appuntamenti, mentre vi rimando a fondo articolo per il reto del programma:

 

  • DISEGNARE GLI ANIMALI FANTASTICI

Il laboratorio di Cliff Wright, che durerà dalle 11 alle 13,  è gratuito e aperto a tutti, a partire dai 10 anni in su ma, poiché i posti sono limitati, è necessario prenotarsi a questo link fino a esaurimento.

Le Creature Mitologiche come Fierobecco traggono origine dai bestiari medioevali, che sono raccolte illustrate di animali inventati, di solito ibridi, come nel caso dell’Ippogrifo, che è per metà cavallo e per metà aquila.

Celebrato da Virgilio e da Ludovico Ariosto, secondo quest’ultimo il suo luogo di residenza sarebbero i monti Rifei (o Iperborei) e cioè i rilievi che, attraversando approssimativamente da nord a sud la Russia occidentale, oggi conosciamo col nome di monti Urali.

Il laboratorio condotto da Cliff inizierà esplorando l’importanza di disegnare traendo spunto dalla vita reale, per poi procedere a creare un Ippogrifo e, infine, a portarlo ‘in esistenza’ attraverso la sua caratterizzazione.

Dopo il laboratorio, Cliff sarà a disposizione del pubblico per disegnare sul momento schizzi personalizzati su commissione o per raccogliere ordinativi per opere più complesse da eseguirsi nel lungo periodo.

L’artista

Cliff ha frequentato il Brighton College of Art dal 1982 al 1986, dove ha conseguito la laurea in illustrazione.

Nel 1989 ha pubblicato il suo primo lavoro in UK e USA, un libro per bambini intitolato When the World Sleeps da lui scritto e illustrato, con cui si è classificato secondo al Mother Goose Award come miglior esordio nel settore.

Hanno fatto seguito Crumbs! (tradotto in USA e Danimarca), The Tangleweed Troll (tradotto in Olanda e Danimarca), Three Bears (tradotto in  Spagna, Olanda e Brasile), Bear and Kite
(tradotto in USA e Francia), Bear and Ball (tradotto in USA e Francia), Bear and Box (tradotto in USA, Francia e Thailandia), Bear and Boat (tradotto in USA, Francia e Thailandia), e il manuale di disegno The Magic of Drawing (tradotti in Germania e Francia).

Come illustratore ha inoltre lavorato sui volumi di autori quali Kenneth Grahame per l’edizione de Il vento tra i salici di Ladybird Books, Karen Hayles per The Star that Fell (Ladybird), Kathryn White per Good Day, Bad Day (Oxford University Press) e Adele Geras per Wishes for You (Piccadilly Press).

Gli sono state inoltre commissionate le illustrazioni di innumerevoli articoli per riviste, cartoline di auguri, progetti pubblicitari e stampe artistiche.

Dal 2002 al 2016 ha esposto alla manifestazione Art in Action di Oxford e, nel novembre 2016, al Trading Boundaries di Uckfield,  la galleria di proprietà di Roger Dean, artista famosissimo anche per avere creato le immaginifiche copertine dei dischi degli Yes.

In veste di scultore, per molti anni Cliff ha creato grosse caricature per le scene satiriche alla Lewes Bonfire Night.
Ora ha  convertito questa passione per la scultura verso materiali differenti e nuovi soggetti. Sperimentando con la creta, la cera e il gesso sta trovando la propria via, lentamente ma fermamente, nel mondo tridimensionale e i suoi primi lavori hanno ricevuto una buona accoglienza. L’ispirazione è tratta dalla natura e dal suo mondo, ricercando l’aspetto fantastico nel quotidiano e cercando sempre di vedere i luoghi di ogni giorno con occhi differenti e da angolazioni diverse. 

Negli ultimi 20 anni ha sviluppato un’acclamata serie di laboratori, corsi e ritiri incentrati sull’arte del disegno, sotto il titolo di ‘Nature of Seeing’.
Basate su un’esplorazione progressiva della verità universale secondo cui noi tutti disegniamo ciò che pensiamo di vedere, tali sessioni, onorano il valore della ‘quiete interiore’ quale vera fonte della creatività. Questo viaggio ininterrotto ha visto Cliff lavorare a stretto contatto con Guaritori, Musicisti e maestri di Tai Chi.

Questi insegnamenti hanno ispirato molti individui e gruppi di ogni età, dai principianti ai professionisti con esperienza, nella realizzazione del proprio potenziale creativo, spesso nascosto ma innato.
I laboratori di ‘Nature of Seeing’ sono stati presentati in televisione, nelle scuole, nelle università, nei musei (fra cui il British Museum) di tutto il Regno Unito, oltre che in Canada, Paesi Bassi e India. Giungono ora per la prima volta anche in Italia e, prossimamente, in Svizzera.

In anni recenti, Cliff ha iniziato a dedicare tempo anche alle sue passioni di una vita nel campo della fotografia e della realizzazione di film, che si possono visionare sul suo sito e sul suo canale Youtube ‘Eaglesmirror’.

Il sito web dove visionare i lavori già realizzati si trova all’indirizzo www.cliffwright.co.uk

 

  • GLI ANIMALI FANTASTICI SULLO SCHERMO E SULLA CARTA

Il pomeriggio del giorno 5, dalle ore 14 alle ore 15, parleremo invece del nuovo film e del bestiario in volume che la Rowling pubblicò per la prima volta nel 2001 e che ha visto sino a oggi tre edizioni.

Io parlerò degli effetti speciali che hanno consentito la realizzazione delle creature nella pellicola, mentre Paolo Gulisano tratterà del ‘fantastico mondo dei prequel possibili’. Silvana De Mari e Chiara Segré esamineranno invece le creature del bestiario, la prima passando in rassegna l’evoluzione storica dei draghi e la seconda trattando di magizoologia comparata alla zoologia babbana.

I relatori

Qui di seguito riporto le brevi bio dei miei co-relatori, mentre le vicende della sootoscritta sono leggibili alla sezione bio di questo stesso sito:

Silvana De Mari
E’ un medico. La sua prima specializzazione è stata Chirurgia Generale. Ha lavorato in Italia e, come volontaria, in Etiopia. Successivamente si è dedicata alla psicoterapia.
Ha scoperto Il Signore degli Anelli quando si è laureata e lo portava con se durante le guardie in ospedale per darsi forza. E’ stato allora che si è resa conto della finzione del poema epico e quindi del Fantasy: dare coraggio. Così ha deciso, venti anni dopo, di far parte di questo mondo.
Per Salani ha pubblicato L’ultima stella a destra della luna (2000), La bestia e la bella (2003), L’ultimo Elfo (2004). Quest’ultimo le ha avvalso il Premio Andersen e il Premio Bancarellino e ha inaugurato l’esalogia, tradotta in 21 lingue, che è proseguita con L’Ultimo Orco (2005) e Gli Ultimi incantesimi (2008).
Per Fannucci sono usciti invece Io mi chiamo Yorsh (2011), L’Ultima Profezia (2010, pubblicato anche in audiolibro con la cantante Mietta come voce narrante) e L’ultima Profezia- L’epilogo, sempre appartenenti all’esalogia, e poi Il gatto dagli occhi d’oro (2009, ripubblicato nel 2015 da Giunti) e Il cavaliere, la strega, la morte e il diavolo (2009). Per Effatà ha pubblicato Giuseppe, figlio di Giacobbe (2014), mentre per Giunti ha inaugurato nel 2015 la serie di Hania, che al momento si compone del prequel Il Regno delle Tigri Bianche e dei volumi Il Cavaliere di Luce e La strega muta.
Per quanto riguarda la saggistica, ha pubblicato Il drago come realtà (Salani, 2007), La realtà dell’orco (2012, Lindau), un saggio breve dedicato a Harry Potter, intitolato L’ultimo nemico che sarà sconfitto è la morte, incluso nell’antologia multiautore Il Fantastico nella letteratura per ragazzi: luci e ombre di 10 serie di successo (Runa, 2016) e infine un saggio breve intitolato Le avventure di Bilbo Baggins, Scassinatore, Esperto Cacciatore di Tesori: l’oro e la menzogna nello Hobbit, incluso nell’antologia multiautore Hobbitologia (Camelozampa 2016).
Silvana è l’autore italiano più venduto nel mondo dopo Camilleri.
Sito ufficiale: www.silvanademari.com


Paolo Gulisano
Nato a Milano nel 1959, vive a Lecco. All’attività di medico affianca da anni un impegno culturale di saggista e scrittore. Ha collaborato con diversi quotidiani e riviste, ha fondato ed è Vicepresidente della Società Chestertoniana Italiana.
Ha al suo attivo una vasta produzione saggistica, che spazia in quasi tutto il territorio della letteratura fantasy e della cultura celtica. E’ considerato uno dei maggiore esperti di J.R.R. Tolkien, avendo dedicato all’autore inglese e al suo mondo fantastico numerosi articoli e le più significative tra le sue opere: “La mappa della Terra di Mezzo”, “La mappa del Silmarillion”,  “La Mappa dello Hobbit”,  Tolkien il mito e la grazia”, “Gli eroi de Il Signore degli Anelli”, che costituiscono delle vere e proprie guide per comprendere temi, simboli e significati dell’opera tolkieniana. Come esperto di Letteratura Fantasy ha contribuito inoltre alla diffusione in Italia delle opere dello scrittore irlandese Clive Staples Lewis, autore delle Cronache di Narnia, sul quale ha scritto articoli e libri, tra cui la prima biografia italiana.
Ha pubblicato anche la biografia dello scrittore vittoriano George MacDonald a suo tempo ispiratore dei maggiori autori fantasy del ‘900, un saggio in volume su Oscar Wilde, Il ritratto di Oscar Wilde, uno sul Moby Dick di Melville, Fino all’abisso, uno  sulla figura di Re Artù, Re Artù: la storia, la leggenda, il mistero e uno su Tommaso Moro (Tommaso Moro, un uomo per tutte le utopie)
Ha scritto inoltre i saggi brevi La Compagnia di Hogwarts: l’amicizia nella saga di Harry Potter, incluso nell’antologia multiautore Potterologia; Un giorno sarai abbastanza vecchio per ricominciare a leggere le fiabe, dedicato all’eptalogia delle Cronache di Narnia e incluso nell’antologia multiautore Il Fantastico nella letteratura per ragazzi: luci e ombre di 10 serie di successo; Lo Hobbit come romanzo di formazione,  incluso nell’antologia multiautore Hobbitologia, di cui è anche continuity editor.
Si è occupato inoltre di autori quali Chesterton, Belloc, Newman, McNabb. E’ autore del romanzo Il destino di Padre Brown.
È inoltre studioso della cultura celtica ed anglosassone, e ha pubblicato volumi sul Capodanno celtico, sulla storia della Scozia, “Il cardo e la croce”, sulla storia dell’Irlanda, con il volume “L’isola del Destino”,  in cui ripercorre le tappe della storia dell’Irlanda antica e medievale, e Per l’onore di Irlanda, sulla storia della lunga lotta irlandese per la libertà.  Questi volumi, insieme a quelli su Oscar Wilde e sul creatore di Peter Pan James Barrie (“Alla ricerca di Peter Pan”) lo hanno definitivamente consacrato come uno dei più attenti conoscitori del mondo e della cultura delle isole britanniche.
Diversi dei suoi volumi sono stati tradotti e pubblicati all’estero.
Il suo sito è www.paologulisano.com

Chiara Valentina Segré
Nata a Milano, dove tuttora vive, nel 1982. Di formazione biologa,  dopo oltre sette anni di lavoro come ricercatrice in ambito biomedico e un dottorato di ricerca, ha lasciato il laboratorio per dedicarsi alla sua grande passione: raccontare la scienza. Dal 2010 si occupa a tempo pieno di divulgazione e comunicazione scientifica attraverso la progettazione di mostre e laboratori didattici in qualità di supervisore scientifico presso la Fondazione Umberto Veronesi.
È cresciuta a pane e storie; legge da quando ha cinque anni e scrive da poco dopo. A otto anni raccontò le avventure di un gattino nato nella natura selvaggia scritto con una vecchia macchina da scrivere. Malauguratamente il manoscritto fu inghiottito da qualche varco spazio-temporale e non fu mai più ritrovato. La sua vera carriera professionale come scrittrice inizia nel 2010 con la pubblicazione del suo primo libro, l’albo illustrato Gedeone (Il Gioco di Leggere edizioni) a cui seguono Lola e io, (Camelozampa, 2012) inserito nella INTERNATIONAL IBBY SELECTION OF OUTSTANDING BOOKS FOR CHILDREN WITH DISABILITIES 2015, Ciabattina coccinella al contrario, (Astragalo edizioni, 2014), Una spiga per Kahlim (Edizioni Paoline, 2015), Oscar il gatto custode (Camelozampa, 2015). Ha inoltre partecipato alle antologie Potterologia. 10 as-saggi più uno dell’universo di J.K. Rowling (Camelozampa 2011 e 2015), Prossima fermata Italia (Onda edizioni 2013), Chiamarlo amore non si può (Casa editrice Mammeonline, 2013), La grammatica la fa… la differenza (Casa editrice Mammeonline, 2015), Il Fantastico nella letteratura per ragazzi: luci e ombre di 10 serie di successo (Runa, 2016), Hobbitologia  (Camelozampa 2016)
Dal 2016 è membro del Consiglio Direttivo dell’Associazione Italiana Scrittori per Ragazzi-ICWA (Italian Children’s Writers Association).
Sito ufficiale: www.chiarasegre.it

  • GLI ALTRI APPUNTAMENTI DEL PROGRAMMA:

Sabato 4

11 – 11,45 Dragologia: vaccinare o no contro la febbre dell’oro? (a cura di Francesca D’Amato, Scuola Estiva di Magia e Stregoneria di Hogwarts)

11,45 – 12,30 Lezione a cura di Avventure magiche

(Queste due attività, che si svolgeranno in contemporanea al workshop di Cliff Wright, sono ovviamente riservate a coloro che non si sono iscritti al workshopp stesso)

14 – 15 Animali Fantastici:problemi di traduzione
con Emanuele Manco, Paola Cartoceti, Alice Casarini, Thomas Mai, Laura Miccoli

15 – 16 Lezione di pozioni (a cura della Scuola Estiva di Magia e Stergoneria di Hogwarts)

16 – 17 Volo su scopa: recupero punti patente (a cura di Franesca D’Amato, Scuola Estiva di Magia e Stregoneria di Hogwarts)

17 – 18 Lezione di astronomia (a cura degli Astrofili di Rozzano)

18 – 19 Lezione a cura di Avventure magiche

Durante la giornata “Club dei duellanti” a cura di Giratempoweb

20,30 – 23 Ballo del ceppo

Domenica 5

11 – 11,45 Lezione a cura di Avventure magiche 

11,45 – 12,30 Pronto soccorso per maghi e streghe (a cura di Francesca D’Amato, Scuola Estiva di Magia e Stregoneria di Hogwarts)

14 – 15 Animali Fantastici : dalla carta allo schermo
Paolo Gulisano, Marina Lenti, Chiara Segrè, Silvana De Mari

15 – 16 Lezione di pozioni (a cura della Scuola Estiva di Magia e Stregoneria di Hogwarts)

16 – 17 Lezione a cura di Avventure magiche 

17 – 18 Lezione di Astronomia (a cura degli Astrofili di Rozzano)

18 – 19 Lezione di Erbologia: gli asticelli e le altre piante intelligenti (a cura di Francesca D’Amato, Scuola Estiva di Magia e Stregoneri di Hogwarts)

Durante la giornata “Club dei duellanti” a cura di Giratempoweb