SITO PERSONALE DI MARINA LENTI

Dal 2009, curiosità e approfondimenti sul mondo di Harry Potter

PROSSIMI EVENTI

18.11.17 – Fumettopoli, Milano, MEGAWATT, Via Watt 15 – h. 12,30

20 ANNI MAGICI VISSUTI CON HARRY POTTER – Conferenza con Marina Lenti e Cliff Wright (illustratore Bloomsbury)

*°*°*°*°*°*

19.11.17 – Bookcity Milano,

TEATRO DEL BURATTO, P.zale Maciachini – h. 14.30

20 ANNI MAGICI VISSUTI CON HARRY POTTER – Conferenza con Marina Lenti e Cliff Wright (illustratore Bloomsbury)

*°*°*°*°*°*

3-4.02.18 – Fiera del Fumetto di Novegro (MI)

J.K. ROWLING, L’INCANTATRICE DI 450 MILIONI DI LETTORI – Presentazione

(orari da definire)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ‘VIA GUFO’
Dopo l'inserimento dell'email, controlla la tua casella di posta per confermare l'iscrizione. Se non vedi arrivare l'avviso, controlla la casella dello spam.
Inserendo la tua email dichiari di aver letto e accettato la privacy policy del sito visualizzabile QUI

REALIZZARE UN SEGNALIBRO A FORMA DI GUFO

Il blog norvegese Gitedvidere presenta un facile procedimento per realizzare simpaticissimi segnalibro via gufo, perfetti per accompagnare la lettura dei romanzi di Harry Potter.

Rendendosi conto che pochi parlano la sua lingua madre, l’autrice mette a disposizione anche un pdf in lingua Inglese scaricabile qui, con le istruzioni di base e i cartamodelli colorati da stampare e ritagliare.

Le foto numero 2 e numero 3 sull’articolo originale del blog fanno poi il resto, rendendo integrabili le informazioni e perfettamente chiare, al di là della barriera linguistica, le varie fasi del percorso per realizzare il segnalibro.

E se poi ci volesse un aiuto extra, si può sempre ricorrere all’ausilio del traduttore online. Per quanto rudimentale, la resa in Italiano del testo originario è assolutamente comprensibile.

J.K. ROWLING: 20 ANNI MAGICI VISSUTI CON HARRY POTTER

Tutti conoscono la J.K. Rowling scrittrice, una donna ormai così famosa al punto che ogni sua più piccola esternazione viene rilanciata dalle testate di tutto il mondo e ogni sua apparizione dal vivo scatena folle osannanti… Ma quanti ne conoscono il lato più introspettivo, il suo approccio autentico con la scrittura, la sua irripetibile parabola editoriale?

Questi sono gli aspetti che la sottoscritta e l’illustratore Cliff Wright si prefiggono di illuminare a beneficio del pubblico che vorrà incontrarli alle prossime manifestazioni meneghine di Fumettopoli e Bookcity 2017, in occasione del ventennale della pubblicazione di Harry Potter e La Pietra Filosofale.

Seguendo le linee del mio saggio biografico J.K. Rowling: l’incantatrice di 450 milioni di lettori edito da Ares, evidenzierò, in particolare, quanto le esperienze vissute e l’opera letteraria con cui la scrittrice è assurta a fama planetaria siano intimamente intrecciate, creando una sorta di ‘fiaba nella fiaba’.

Cliff Wright, artista di fama internazionale che ha lavorato a contatto con la Rowling durante la preparazione delle illustrazioni per le edizioni britanniche de La Camera dei Segreti e de Il Prigioniero di Azkaban, svelerà invece i retroscena che spaziano dai primi concept alla realizzazione finale di tali immagini, nella forma in cui tutti oggi le conosciamo.

Il 18 novembre, l’appuntamento è alla 57°edizione di Fumettopoli (www.fumettopoli.biz), presso Megawatt Court, Via G. Watt 15, a partire dalle ore 12,30. I due ospiti parteciperanno, dalle ore 12.30 alle ore 14,30 a Gente di Cartoonia, talk show live a cura del gruppo musicale Raggi Fotonici, assieme a esponenti del mondo del fumetto e delle sigle TV.

A seguire, si uniranno al contestuale Potter-raduno curato dall’associazione Just For Jeek, partecipando a questo spazio di aggregazione, discussione e fotografia cosplay. Cliff Wright esporrà inoltre i suoi disegni e sarà disponibile per autografi e dediche.

Il 19 novembre la cornice sarà invece quella di Bookcity Milano (bookcitymilano.it/eventi/2017/20-anni-magici-vissuti-con-harry-potter), dalle ore 14,30 alle ore 15,30, presso il Teatro del Buratto, Via G. Bovio 5.

Vi aspettiamo, passate parola! 😉

HALLOWEEN E BANCHETTI POTTERIANI

Un altro Halloween si avvicina a grandi passi e, mentre fervono i preparativi, non può mancare la consueta contaminazione potteriana, visto che la Rowling, su questa festa, ha giocato in più occasioni per regalare alla storia di Harry una coreografia stregonesca indimenticabile.

Ricordiamo infatti che è durante la notte di Halloween che:

 

  • nel 1981, i Potter vengono uccisi da Voldemort,
  • nel 1991,  primo anno di permanenza del loro figlio a Hogwarts, un troll di montagna irrompe nella scuola,
  • nel 1992, secondo anno scolastico per Harry, si tiene la Festa di Complemorte di Sir Nicholas De Mimsy Porpington,
  • nel 1993, al terzo anno, Sirius Black, il mago più ricercato dopo Voldemort, riesce a penetrare nelle mura del castello,
  • nel 1994, infine, il Calice di Fuoco sorteggia i Campioni del Torneo Tremaghi.

Ma poiché Halloween non è fatta solo di eventi spaventosi, bensì anche di leccornie, quale migliore occasione per realizzare, assieme ai vostri bambini, qualche facilissima preparazione pensata  appositamente per la loro manualità? In una delle tre appendici che trovate nel mio saggio Harry Potter, il cibo come strumento letterario’, trovate appunto ‘Le ricette per piccoli maghi’, in base alle quali potrete confezionare 14 piattini doli o salati ispirati alla saga: ragni velenosi, scope di formaggio, dolcetti alla menta, grappoli di scarafaggi, fiori ombrellati commestibili, fantasmi biscottati, topolini incantati, gufetti magici, palline alate, ricci fatati, chupa chups alla Harry, sfogliatine dei Doni, lecca lecca del vampiro, torroni ‘attenti al naso!’.

Se invece volete cimentarvi in piatti elaborati degni delle tavole di  Hogwarts, potrete usare il secondo ricettario destinato a cuochi adulti e rivaleggiare con gli elfi domestici.

Infine, con i quiz contenuti nella terza appendice, mentre gustate le delizie che avrete prodotto, potrete testare in compagnia la solidità della vostra preparazione sul tema cibo, in relazione ovviamente a ciò che avviene nella saga. Al vincitore andrà naturalmente il proverbiale dolcetto, e ai perdenti lo scherzetto.

E buona festa a tutti!

 

SILVANA DE MARI, LA J.K. ROWLING ITALIANA

Moltissimi potteriani italiani ignorano che anche noi abbiamo una scrittrice che non ha nulla da invidiare a J.K. Rowling. Questa scrittrice è Silvana De Mari, che nell’arco degli ultimi 12 anni ha saputo dare vita a una saga, quella dell’Ultimo Elfo (detta anche La Saga degli Ultimi), che nulla ha da invidiare a quella di Harry Potter per epicità e spessore. Non a caso, nell’antologia saggistica Il Fantastico nella letteratura per ragazzi mi sono dedicata proprio all’esegesi di questa serie (mentre vi ricordo che, nello stesso volume, Silvana ha dedicato invece un saggio proprio a Harry Potter). Ed è in quella sede che l’ho ufficialmente definita “la J.K Rowling nostrana”. Riporto in proposito un estratto da quella pubblicazione, cogliendo l’occasione di ricordarvi che nell’antologia sono presenti anche le distopie di Hunger Games e Divergent, l’epica fiabesca di Narnia e dell’Ultimo Elfo, l’horror di Twilight e Shadowunter, il fantasy mitologico di Percy Jackson e, infine, le dimensioni più classicamente magiche di Bartimeus e del Mondo Emerso.

A ben vedere, gli argomenti presenti nell’intera saga sono gli stessi di cui l’autrice ha trattato nei suoi due saggi sul Fantastico, Il drago come realtà e La realtà dell’orco, il che fa di gran parte della sua produzione un corpus idealmente e meravigliosamente unico. Mentre nella saggistica queste tematiche erano sviscerate dal punto di vista teoretico e scientifico (medico, psicanalitico, sociologico etc.), in questo ciclo di romanzi esse vanno a comporre una storia dal respiro avvincente e profondissimo che fa della De Mari, a buon diritto, la J.K. Rowling nostrana. Forse con un pizzico di fantasia in meno, ma con analoga ironia e, in compenso, con una tonnellata di spessore in più. E se si considera che Harry Potter è una saga così ricca da produrre, altrettanto a buon diritto, una valanga di saggi dalla sfaccettature più diverse, si può ben immaginare cosa possa scaturire applicando un’esegesi altrettanto attenta alla De Mari. Una donna che, va tenuto presente, ha scelto di diventare narratrice perché è un medico. Come lei stessa ci ricorda, infatti, “la narrazione è stata la prima forma di medicina sciamanica e resta l’unica forma straordinaria per modificare i neurotrasmettitori […] e quindi cambia il nostro sistema immunitario. Questa è medicina… Sono un medico che scrive” (M. COSSIDENTE, Intervista a Silvana De Mari, Pandino Fantasy Books 2014, in www.youtube.com).

L’unico rammarico è che, trattandosi di autrice italiana, difficilmente la sua saga – nonostante addirittura una ventina traduzioni estere e un’opzione con la Miramax sul primo libro – assurgerà agli stessi onori delle cronache letterarie e cinematografiche della sua controparte britannica, restando una gemma a disposizione solamente di una nicchia di lettori.

Consola però il fatto che sia la più fulgida testimonianza di come, anche in Italia, si possa fare Fantastico di eccellente qualità, a dispetto dell’aprioristico snobismo che serpeggia oggi fra un certo tipo di appassionati di tale genere.

L’unica differenza è che la saga di Silvana è un high fantasy, mentre Harry Potter un urban fantasy. Ma attenzione: non si tratta dell’high fantasy ‘clone del Signore degli Anelli n. 3265′, come se ne sono visti a bizzeffe, sia in Italia che all’estero, ma un high fantasy assolutamente originale che qualsiasi appassionato di tale genere non può non amare.

Il 16 novembre esce il pre-prequel di questa straordinaria avventura e chi già la conosce non si può perdere le vicende che coinvolgono il mitico re orco Arduink la cui Profezia riecheggia in tutta l’eptalogia demariana. Chi invece non la conosce ancora, quest’anno, anziché rileggersi per la ‘settordicesima’ volta l’eptalogia potteriana, dia una chance a questa. Posso garantire che non se ne pentirà e, anzi, mi ringrazierà.

Nell’anteprima qui sotto potete leggere il comunicato stampa di uscita di Storia di Arduin il rinnegato. Signore dell’onore e del coraggio.Fino alla data di pubblicazione, sul sito dell’editore di cui al link precedente, è possibile il preacquisto a prezzo scontato, con spedizione gratuita e con dedica personalizzata.

Iscrivetevi anche i canali social dell’autrice qui in calce, poiché nei prossimi giorni verrà lanciata una campagna di . Inoltre, verranno lanciati dei giochi grazie ai quali sarà possibili conquistare una copia gratuita del volume:

Twitter: twitter.com/Silvana_demari

Facebook: www.facebook.com/silvanademariofficial

Instagram: www.instagram.com/silvanademariofficial

G+ : https://plus.google.com/u/6/113964739178799054939

 

Gli orchi stanno tornando

Gli orchi stanno tornando

Gli orchi stanno tornando.Silvana De Mari riaccende la saga degli Ultimi grazie ad Arduin il Rinnegato, il suo nuovo, avvincente romanzo.

Source: www.silvanademari.it/gli-orchi-stanno-tornando/

 

INTERVISTA AI TRADUTTORI HARPERCOLLINS DI ‘ANIMALI FANTASTICI – DOVE TROVARLI’

Quella che segue è una piacevole chiacchierata coi traduttori dei libri tratti dal film ‘Animali Fantastici – Dove Trovarli’, editi in Italia da HarperCollins. Si tratta di Alice Casarini, Thomas Mai e Laura Miccoli, le cui biografie si trovano in fondo all’intervista. Buona lettura!

 

L’INTERVISTA

  • Anzitutto grazie per aver accettato l’intervista. La prima domanda è: come siete stati scelti dalla casa editrice per tradurre i volumi dedicati a questo spinoff potterico?

Ci è bastato dire “Accio incarico”! Scherzi a parte, come Alice ripete sempre ai suoi studenti, uno dei lati più belli del mondo della traduzione è che ogni interesse e ogni competenza specifica può diventare un asset prezioso. In questo caso l’editor che ha seguito il progetto, Alessandra Roccato, aveva già lavorato con Alice per altri volumi di narrativa e conosceva la sua passione a tutto tondo (accademica, traduttiva e da fruitrice) per il mondo di J.K. Rowling – passione che Laura e Thomas condividevano e che è risultata fondamentale per l’approccio ai testi.

Leggi tutto