Bookcity è ormai l’evento librario più importante che si svolge nella città di Milano.

Nata nel 2012 per iniziativa del Comune, che ha chiamato a raccolta gli editori italiani per realizzare un evento condiviso tra tutti i protagonisti del sistema editoriale, ha l’obiettivo di mettere il libro, la lettura e i lettori al centro di una serie di eventi diffusi sul territorio urbano.

Si articola in una manifestazione di tre giorni (quest’anno il 14-15 e 16 novembre), durante i quali vengono promossi incontri, presentazioni, dialoghi, letture ad alta voce, mostre, spettacoli, seminari, incentrati su libri antichi e nuovi, sulle raccolte delle biblioteche storiche pubbliche e private, sulle pratiche della lettura e dell’industria editoriale.

Nell’ambito di questa manifestazione, il 16 novembre, alle ore 11, presso la Biblioteca Chiesa Rossa di Via San Domenico Savio 3, terrò una conferenza (ingresso gratuito) sul tema L’impatto di Harry Potter sul mercato della letteratura per ragazzi.

Qui di seguito, ecco il sommario dell’evento:

Fin dai suoi primi passi sotto forma di manoscritto, Harry Potter si è rivelato un fenomeno senza precedenti, che ha infranto tutte le ‘certezze’ e le regole del settore relativo all’editoria per ragazzi.
Dalle tematiche alla lunghezza della storia, dalle strategie di marketing alla creazione di un fandom trasversale per età, cultura e provenienza geografica, nessun altro ciclo è riuscito a trasformare così profondamente il volto di un mercato che sembrava destinato a restare una nicchia, dove pareva impossibile pensare di ritagliarsi uno spazio sufficiente a sbarcare il lunario e men che meno ricavare utili milionari.

Si tratta di tema rivolto, come si vede, agli estimatori aduti della saga e infatti non è stato calendarizzato fra gli eventi della sezione per i bambini, bensì in quella dedicata ai Mestieri del Libro.

Al termine sarà possibile fare un question time con il pubblico e chiacchierare assieme su questa ormai indimenticabile  serie. Vi aspetto numerosi.