IN ARRIVO A NOVEMBRE…
...l'antologia saggistica multiautore 'L'Ombra del Cattivo,
10 antagonsti del fantastico tra letteratura,cinema e televisione'.
Il saggio che ho scritto riguarda la pentalogia di 'Spiderwick - Le Cronache' di H. Black e T.DiTerlizzi
Qui sotto il trailer del film che ne è stato tratto

Marina Lenti

Dal 2009, curiosità e approfondimenti sul mondo di Harry Potter

ECCO IL SEGRETO PER SCRIVERE IL VOSTRO BESTSELLER

Fin dalle prime interviste J.K. Rowling ha sempre dichiarato di amare scrivere nei caffè anche prima di iniziare a lavorare su Harry Potter.

E, in effetti, sappiamo che buona parte della redazione della Pietra Filosofale è avvenuta in almeno te locali di questo tipo: durante la permanenza in Portogallo, presso il sontuoso Majestic, storico locale di Oporto in rua Santa Caterina risalente agli Anni Venti; quando poi la Rowling si trasferì a Edimburgo, le due mete d’elezione divennero l‘Elephant House, situato al numero 21 di George IV Bridge e il Nicholson’s, che si trova al numero 6 di Nicholson’s Street.

 La scrittrice ha poi continuato a coltivare questa abitudine anche nei volumi successivi, fino a quando l’eccessiva popolarità ha iniziato a impedirglielo.

Orbene, a prima vista questa peculiarità sembrerebbe solo un vezzo un po’ eccentrico, dal momento che concentrarsi in mezzo al brusio degli avventori, agli sbuffi della macchina del caffè e al ciangottio delle stoviglie non parrebbe il massimo del comfort. Eppure arrivano ora i risultati di uno studio dell’Università dell’Illinois secondo cui questo tipo di rumori stimolerebbero la creatività.

Tutto sta nel dosare i decibel: 70 è il livello ottimale, mentre al disopra della soglia degli 85 si torna a essere improduttivi. Per chi volesse approfondire la questione, qui c’è l’intero report.

A chi invece interessasse poco la teoria ma fosse estremamente propenso alla pratica e volesse cercare di emulare i risultati ottenuti dalla Rowling :), il sito Coffitivity mette a disposizione un generatore di ‘rumore da bar’ che potete azionare mentre scrivete il vostro capolavoro. Basta cliccare qui e in un istante, senza muovervi da casa, vi troverete nell’ambiente perfetto per creare il degno erede del fortunato maghetto.

Se invece amate un suono più familiare, sappiate che, secondo i succitati ricercatori americani, funziona ugualmente bene anche una semplice televisione accesa in sottofondo…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *