stop_voldyUna cosa analoga era già accaduta dopo l”uscita del sesto libro: striscioni sulle strade avvisavano ignari passanti che Piton aveva ucciso Silente.

Qualche settimana fa invece, poco prima dell’uscita del film, la testata Live News riporta che a Wauwatosa, sobborgo della di Milwaukee di 45.000 anime, un fan buontempone ha aggiunto il nome di Voldemort sotto un’ottantina di cartelli stradali di STOP, in modo da comporre la frase “stop Voldemort” (fermate Voldemort).

Non solo la polizia non ha idea di chi sia stato (evidentemente l’uso di telecamere nelle cittadine non è così diffuso come da noi), ma la cosa più comica è stata la reazione iniziale: c’è voluto il figlio di sette anni di uno degli agenti per spiegare alla centrale che non si trattava del nome di un nuovo graffitaro, come inizialmente sospettato, ma di un personaggio di un libro di fantasia.

Le scritte sono già state ripulite e alcuni cartelli sostituiti, con un costo di 80 dollari a cartello a carico della comunità.